Giornate Europee del Patrimonio 2014

Museo Nazionale di Palazzo Lanfranchi

20/09/2014 2014 - Iniziative

GEP 2014

logo sopr 2 Comune Matera logo Matera2019 Lucana Film Commission  Energheia

locandina GEP2014-2

PALAZZO LANFRANCHI
DIVENTA CINEMA

Matera, Museo di Palazzo Lanfranchi
Sabato 20 settembre 2014 dalle ore 09.00 alle 24.00

Ingresso 1 €

COMUNICATO STAMPA

Sabato 20 Settembre 2014, in occasione della 31^ Edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, i principali musei, monumenti e aree archeologiche statali saranno aperti al pubblico fino alle ore 24.00 con biglietto d'ingresso al prezzo simbolico di 1 euro.
La manifestazione, ideata nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea, coinvolge gli Stati membri che aderiscono alla Convenzione europea e opera con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini alla ricchezza dei patrimoni e alle diversità culturali.
La
Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantopologici della Basilicata aderisce a questa iniziativa del MiBACT riaprendo le porte del Museo di Palazzo Lanfranchi al Cinema, dopo il successo della mostra dedicata alla Cineteca Lucana.
Nell’ambito della grande mostra sul Vangelo di Pasolini, la Sala Levi diventerà per un giorno
sala cinematografica dove si terrà una mini rassegna cinematografica, preludio di una futura attività già messa in cantiere nei prossimi mesi.

Nell'arco dell'intera giornata sarà proiettata una selezione di film e documentari di Pier Paolo Pasolini, con i seguenti orari:
       ore   9.00 > Il Vangelo secondo Matteo
       ore 11.30 > Accattone

       ore 15.00 > Mamma Roma
       ore 17.00 > La ricotta
       ore 18.00 > Comizi d’amore
       ore 18.30 > Sopralluoghi in Palestina

       ore 22.00 > Il Vangelo secondo Matteo [replica]

1 solo Euro e i visitatori potranno accedere alle collezioni permanenti del Museo di Palazzo Lanfranchi, alla mostra Pasolini a Matera. Il Vangelo secondo Matteo 50 anni dopo. Nuove tecniche di immagine: Arte Cinema Fotografia e soprattutto alla speciale rassegna dei film e dei documentari realizzati dal regista friulano prima del capolavoro oggetto della mostra, che continua a riscuotere uno straordinario successo di pubblico (oltre 7.000 visitatori) e di critica.

Film e documentari che vanno dal 1961 al 1964 (anno in cui è uscito il Vangelo secondo Matteo) e potranno integrare la ricca documentazione proposta nelle sale.
Anche questo importante appuntamento, promosso per le Giornate Europee del Patrimonio dalla
Soprintendenza BSAE della Basilicata e condiviso dal Comune di Matera, dal Comitato Matera 2019 e dalla Lucana Film Commission, mentre tra i Sassi si svolge anche Materadio l’amatissima festa di Radio3, vuole essere un ulteriore contributo a sostegno della candidatura di Matera Capitale della Cultura 2019 e la conferma della politica culturale da tempo perseguita dal nostro Ufficio che vede il Museo di Palazzo Lanfranchi - casa della cultura di tutta la comunità - andare avanti in un processo di grande apertura interdisciplinare.

Nelle sale del Museo che conserva il patrimonio culturale del passato hanno trovato spazio tutti i linguaggi dell’arte del presente: la musica, la danza ed oggi, grazie a Pasolini, anche il cinema.
Alle
ore 19.00, sempre nella Sala Levi, ci sarà la presentazione dell’ultimo romanzo di Maurizio de Giovanni "In fondo al tuo cuore: inferno per il commissario Ricciardi" promosso dall'Associazione Energheia.

Maurizio de Giovanni nasce nel 1958 a Napoli, dove vive e lavora. Nel 2005 vince un concorso per giallisti esordienti con un racconto incentrato sulla figura del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta.

Vi aspettiamo in tanti!

Matera, 4 settembre 2014

-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Ufficio Stampa e Comunicazione Istituzionale
Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata
Vico II D'Addozio, 15 - 75100 Matera
Mobile + 39.338.8831053
Tel. +39.0835.2562218 /
Fax +39.0835.2562233
e-mail
ufficiostampa.artibasilicata@beniculturali.it

Responsabile: Michele Saponaro
Operatore: Luigi Longo
Gestione sito web: Eustachio Di Cecca