Giornate Europee del Patrimonio 2015

Musei della Basilicata

19/09/2015 2015 - Evento

Polo&Archeo

invito GEP2015


Foto 1

Romeo Cossidente in concerto

Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, Palazzo Lanfranchi
Polo Museale Regionale della Basilicata
Piazzetta Giovanni Pascoli, 1
75100 Matera

0835.2562540

pm-bas.museolanfranchi@beniculturali.it
www.artibasilicata.beniculturali.it
Twitter : PoloMusei Basilicata
Facebook : Polo Museale della Basilicata
Google : Polo Basilicata

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : 1 euro

Eventuali riduzioni: termini di legge

Tipologia Evento : Concerto

19/9/2015 Ore 20.00

Nella sezione dell'Arte contemporanea, dove sono allestiti trentaquattro raffinati dipinti del pittore lucano Angelo Brando [1878 – 1955] che costituiranno il nucleo centrale della futura Pinacoteca De Lieto di Maratea, il chitarrista Romeo Cossidente, vincitore del XIV Concorso di Esecuzione Musicale Città di Matera – Premio Rosa Ponselle 2014, terrà un concerto di musica classica.

Saranno eseguite le seguenti composizioni: A. Scarlatti, Gavotta in Re Maggiore; J. S. Bach, Fuga BWV 1000; F. Sor, Fantasie Elegiaque op. 59; F. Poulenc, Sarabanda; B. Britten, Nocturnal after John e Dowland op. 70; J. Cardoso, Milonga.

Referente : dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / mail: michele.saponaro@beniculturali.it

Coro Pierluigi da Palestrina

Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina” - Direttore M° Carmine Antonio Catenazzo

Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, Palazzo Lanfranchi
Polo Museale Regionale della Basilicata
Piazzetta Giovanni Pascoli, 1
75100 Matera

0835.2562540

pm-bas.museolanfranchi@beniculturali.it
www.artibasilicata.beniculturali.it
Twitter : PoloMusei Basilicata
Facebook : Polo Museale della Basilicata
Google : Polo Basilicata

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : 1 euro

Eventuali riduzioni: termini di legge

Tipologia Evento : Concerto

19/9/2015 Ore 21.00

Nella splendida sala del Museo dedicata alla Collezione d'Errico di Palazzo San Gervasio, si terrà il concerto del Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina”, che trae origine dal Coro a voci bianche-voci virili costituito nel 1944 per iniziativa del prof. Lucio Marconi e del canonico don Luigi Paternoster. Ha esercitato per molti anni la funzione di Cappella Musicale, dapprima presso la chiesa di San Francesco da Paola di Matera, poi presso il Duomo cittadino, conseguendo contemporaneamente numerosi successi in campo concertistico.

La loro presenza a Palazzo Lanfranchi, si colloca nell'ambito di una consolidata tradizione che vede da anni il museo della “Città dei Sassi” impegnato nella promozione della musica e delle moderne forme di creatività artistica.

Il programma di sala prevede i seguenti brani: Orlando Di Lasso [1532-1594], Ola, o che bon echo! per doppio coro a 8 v.m.; Anonimo sec. XVI, Quand je bois du vin clairet, tourdion per coro a 4 v. m.; Pierre Certon [ca. 1500-1572], Je ne l’ose dire, chanson per coro a 4 v. m.; Josquin Des Prez [ca. 1440-1521], El grillo, frottola per coro a 4 v. m.; Jacob Arcadelt [1514-1557], Il bianco e dolce cigno, madrigale per a coro a 4 v. m.; Adriano Banchieri [1567-1634], dal “Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena”, Contraponto bestiale alla mente; Marc’Antonio Mazzone [sec. XVI], Giva cogliendo fior, canzona per coro a 4 v. m.; Orlando Di Lasso [1532-1594], Matona mia cara,villanella per coro a 4 v. m.; Bepi De Marzi [1935], Cantare, per coro a 4 v. m.; Bruno Bettinelli [1913-2004], da “Tre espressioni madrigalistiche”, Già mi trovai di maggio, per coro a 4 v. m.;

Guy Lafarge-Pierre Philippe [1904-1990], Les boites à musique, elab. per coro a 4 v. m. di Pierre Robin; Javier Busto [1949], Esta tierra, per coro a 4 v. m.; canti popolari Tresa Tres’ e La cupa cupa, elab. per coro a 4 v. m. di Carmine Antonio Catenazzo.

Referente : dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 /mail: michele.saponaro@beniculturali.it

Loiudice

Giovanni Loiudice, Suite per violoncello solo, musiche di J. S. Bach – Cello Preludes

Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, Palazzo Lanfranchi
Polo Museale Regionale della Basilicata
Piazzetta Giovanni Pascoli, 1
75100 Matera

0835.2562540

pm-bas.museolanfranchi@beniculturali.it
www.artibasilicata.beniculturali.it
Twitter : PoloMusei Basilicata
Facebook : Polo Museale della Basilicata
Google : Polo Basilicata

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : 1 euro

Eventuali riduzioni : termini di legge

Tipologia Evento : Concerto

20/9/2015 Ore 18.00

Nelle tre grandi sale del Museo dove hanno trovato nuova sistemazione le opere della Pinacoteca d'Errico di Palazzo San Gervazio, il violoncellista Giovanni Loiudice eseguirà - con il magnifico strumento del 1840 c. appartenuto al celebre musicista Saverio Mercadante - la suite per violoncello solo di J. S. Bach Cello Preludes.

Le suite, scritte fra il 1717 e il 1723, sono conosciute per essere fra le più note e le più virtuosistiche opere mai scritte per violoncello. Si ritiene generalmente che sia stato Pablo Casals a dare loro fama; insegnava infatti ai suoi allievi che ognuna aveva un proprio carattere specifico dato dal preludio. Secondo Casals per ogni suite si possono rintracciare - analizzando il disegno ritmico, melodico e armonico dell'opera - alcuni caratteri specifici, fondamentali per l'interpretazione.

Lo schema che segue scaturisce dall'interpretazione di Casals che mette in evidenza i caratteri dei preludi: Preludio 1° suite: pervaso di ottimismo; Preludio 2° suite: tragico; Preludio 3° suite: eroico; Preludio 4° suite: maestoso; Preludio 5° suite: tempestoso e oscuro; Preludio 6° suite: bucolico.

Referente :  dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 /mail: michele.saponaro@beniculturali.it

Lanfranchi 3

Il percorso espositivo del Museo: Collezionismo e Arte contemporanea

Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata, Palazzo Lanfranchi
Polo Museale Regionale della Basilicata
Piazzetta Giovanni Pascoli, 1
75100 Matera

0835.2562540

pm-bas.museolanfranchi@beniculturali.it
www.artibasilicata.beniculturali.it
Twitter : PoloMusei Basilicata
Facebook : Polo Museale della Basilicata
Google : Polo Basilicata

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : 3 euro

Eventuali riduzioni: termini di legge

Tipologia Evento : Visita guidata

19/9/2015 ore 9.00 - 13.00 ore 16.00 - 20.00

20/9/2015 ore 9.00 - 13.00 ore 16.00 - 20.00

Visite guidate alle sale dedicate alle sezioni Collezionismo e Arte Contemporanea che, dopo la grande mostra su Pasolini, organizzata nel 2014 per celebrare i 50 anni del Vangelo secondo Matteo, hanno modificato completamente l'allestimento del museo. Nelle tre grandi sale dedicate all'esposizione dei dipinti della Collezione d'Errico sono presentate 118 opere e, sulle pareti della sala centrale è stata riproposta, con piccoli aggiustamenti, la sequenza e la posizione delle tele in doppio ordine, come Camillo le aveva nella 'Galleria' del Palazzo di famiglia a Palazzo San Gervasio.

Nella sezione di Arte contemporanea sono esposti 34 tele di Angelo Brando (Maratea 1878 – Napoli 1955) allestite cronologicamente e 57 ritratti, dipinti da Carlo Levi tra il 1928 e il 1973; i volti di Giuseppe Di Vittorio, Giorgio Amendola, Nello Rosselli, insieme a Rocco Scotellaro e Albino Pierro aiutano a comprendere il percorso stilistico del pittore, scrittore e intellettuale, oltre che a leggere uno spaccato della storia del nostro Paese, con particolare riferimento alle vicende del Mezzogiorno.

Referente: dott.ssa Marta Ragozzino 0835 2563257 / marta.ragozzino@gmail.com

Ufficio stampa : dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Laboratorio Restauro 1

Visite guidate al Laboratorio di Restauro

Laboratorio di Restauro
Polo Museale Regionale della Basilicata
Via della Tecnica
75100 Matera

0835 2562429

polomusale.basilicata@beniculturali.it
www.artibasilicata.beniculturali.it
Twitter : PoloMusei Basilicata
Facebook : Polo Museale della Basilicata
Google : Polo Basilicata

Sabato: ore 9.00 - 13.00
Domenica: ore 16.00 - 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Sabato: ore 12.00 / Domenica: ore 19.00

Costo del Biglietto : Ingresso libero

Tipologia Evento :Visita guidata

Nel ricco calendario delle Giornate Europee del Patrimonio 2015, s'inserisce l'apertura straordinaria del Laboratorio di restauro situato nella zona della Città destinata alle attività produttive e artigianali.
La struttura progettata a metà degli anni '80, comprende il laboratorio di restauro, il laboratorio fotografico, la falegnameria, i depositi.
Nell'opificio operano attualmente n. 16 unità lavorative, personale altamente qualificato, impegnato in lavori di restauro - eseguiti in amministrazione diretta - di opere d'arte provenienti dal territorio regionale. Gli incontri didattici consentiranno ai visitatori di poter osservare in diretta gli interventi di restauro in corso d'opera, condotti su oggetti di diversa tipologia: dipinti, sculture, manufatti lignei, suppellettili sacre. L'iniziativa vuole essere un'opportunità per focalizzare l'attenzione di un vasto pubblico sulla conoscenza del restauro, sulle problematiche legate alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale della nostra Regione.

Referente dott.ssa Apollonia Basile, tel. 0835 2563410 / apollonia.basile@beniculturali.it

Ufficio Stampa : dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Ridola 1

Ritualità e storia dell’alimentazione nel territorio materano dal paleolitico all’età medievale

Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola”
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
via Ridola, 24
75100 Matera

0835.310058

sar-bas.materamuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato 19/09/2015 ore 9.00 – 13.00

Domenica 20/09/2015 ore 9.00 – 13.00 Visite guidate al Museo; ore 16.00 – 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Un'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : Euro 2,50

Eventuali riduzioni: Euro 1,25

Tipologia Evento : Visite guidate tematiche

Dal Paleolitico all’età medievale. La storia dell’uomo nel territorio materano è racchiusa nel Museo più antico della Basilicata, istituito nel 1911 in seguito alla donazione allo Stato delle ricche collezioni del senatore Ridola. Nella sezione preistorica sono esposti reperti litici realizzati dall’uomo del paleolitico inferiore, l’homo erectus: bifacciali, strumenti su scheggia; il paleolitico medio e superiore è rappresentato da oggetti in pietra sempre più specializzati: raschiatoi, punte, grattatoi in selce o calcare.
Significativi reperti provenienti dai villaggi neolitici della Murgia testimoniano, a partire dal VI millennio a.C., l’introduzione dell’agricoltura e lo strutturarsi di insediamenti stabili.
Di recente sono stati aperti al pubblico due nuovi spazi espositivi, organizzati seguendo le tecniche dell’archeologia sperimentale: nel primo è stata riprodotta una cavità carsica con esempi di arte parietale, l’altro propone una capanna neolitica in scala reale con strutture annesse: forno, focolare, recinto per gli animali. Sono esposte inoltre le principali materie prime utilizzate durante il periodo preistorico.
Nella sezione Magna Grecia pregevoli corredi funerari e oggetti votivi esposti narrano la vicenda umana sviluppatasi nelle epoche successive nei santuari e nei centri abitati indigeni, poi ellenizzati, dislocati sulle alture dominanti le vallate fluviali, tra cui Timmari e Montescaglioso.
Una collezione di eccezionali vasi protolucani e apuli a figure rosse di V e IV sec. a.C. attribuiti ai maggiori pittori dell’epoca, testimonia l’evoluzione della ceramografia magno greca.
La sala dedicata al fondatore del museo, Domenico Ridola, con l’arredo dei primi del novecento, conserva documenti delle sue attività di medico, parlamentare e archeologo: collezioni di fossili, minerali, oggetti etnografici, ceramiche di XVIII-XIX sec. illustrano i suoi molteplici interessi scientifici.

Mostre in corso:

“ Trasanello…quattro passi nelle Murgia preistorica” attraverso moderne metodologie di studio e tecniche di indagine ci svela la vita delle antiche comunità vissute nel villaggio neolitico in corso di scavo.

“ Domenico Ridola e la ricerca archeologica a Timmari “Forme e Immagini” propone una selezione dei ricchi corredi funerari rinvenuti nella necropoli di età classica dell’importante insediamento antico.

“ La cura dei defunti nel materano tra età tardo antica e altomedievale” ricostruisce tramite i rituali funerari la fisionomia di un territorio inaspettatamente vitale tra IV e VII sec. d.C.

Fotografie: Mario Calia

Referente : dott.ssa Annamaria Patrone, tel. 0835/310058 / mail: annamaria.patrone@beniculturali.it

Ufficio Stampa : dott. Michele Saponaro, tel.0835 2562245 / mobile 3388831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Cratere 2

IL RITORNO DI DIONISO.
La ricomposizione di un cratere ritrovato ad Irsina nel 1927.

Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola”
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
via Ridola, 24
75100 Matera

0835.310058

sar-bas.materamuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato: 9.00 – 24.00
Domenica: 16.00 - 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Un'ora prima la chiusura

Costo del Biglietto Euro 2,50

Eventuali riduzioni: Euro 1,25

Tipologia Evento : Convegno

Sabato 19/09/2015 Ore 18,30

Presentazione in anteprima assoluta di uno splendido cratere a figure rosse proveniente da Irsina ( MT). Rinvenuto nel 1927 fu trasferito a Reggio Calabria; a Matera era esposto un frammento raffigurante un satiro, senza indicazione ma di indiscussa pregevole fattura. Nell’incontro si racconterà al pubblico come, a distanza di tanti anni, sia stata possibile la ricomposizione delle due parti del cratere in occasione di un lavoro di studio e ricerca condotto dal dott. Angelo Bottini e dalla dott.ssa Lucia Lecce sui vasi a figure rosse del Museo di Matera.

La Soprintendente dott.ssa Teresa Elena Cinquantaquattro e il dott. Angelo Bottini illustreranno le fasi della ricerca, della ricomposizione e una nuova proposta di inquadramento critico del reperto.

Il cratere, vaso simbolo del simposio, in cui era contenuto il vino consumato nei banchetti in onore di Dioniso presso le comunità greche e indigene della Magna Grecia, viene esposto per l’occasione nel Museo, dopo un attento restauro appena concluso.

Breve storia de "IL RITORNO DI DIONISO"  icona pdf

Fotografie: Mario Calia

Referente: dott.ssa Annamaria Patrone, tel. 0835/310058 / mail: annamaria.patrone@beniculturali.it

Ufficio Stampa : dott. Michele Saponaro : tel. 0835 2562245 / mobile 3388831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Cratere 1

Illustrazione di un prezioso cratere a figure rosse.

Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola”
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
via Ridola, 24
75100 Matera

0835.310058

sar-bas.materamuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato 19/09/2015 ore 9.00 – 13.00

Orario dell’ultimo ingresso : 12.30

Costo del Biglietto Euro 2,50

Eventuali riduzioni: Euro 1,25

Illustrazione a cura del personale specializzato del laboratorio del Museo Ridola, di un attento intervento di restauro appena concluso effettuato su un pregevole cratere a figure rosse ricomposto dopo molti anni, in occasione di studi in corso, conservato in parte nei depositi del Museo di Reggio Calabria e in parte esposto nel Museo Ridola di Matera. Verranno descritte passo dopo passo ai visitatori tutte le fasi della ricomposizione del vaso.
L’iniziativa intende far conoscere ad un pubblico sempre più vasto la realtà dei laboratori di restauro attivi nei Musei che contribuiscono alla tutela, alla valorizzazione e alla conoscenza del ricco patrimonio archeologico della regione.

Fotografie: Mario Calia

Referente: dott.ssa Annamaria Patrone, tel. 0835/310058 / mail: annamaria.patrone@beniculturali.it

Ufficio Stampa: dott. Michele Saponaro : tel. 0835 2562245 / mobile 3388831053 /  michele.saponaro@beniculturali.it

Potenza 2

Andar per museo

Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu”
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Via A. Serrao, 1
85100 Potenza

0971.21719

sar-bas@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato 19: ore 9,00 - 24,00

Domenica 20: ore 9,00 - 20,00

Orario dell’ultimo ingresso : Tre quarti d'ora prima la chiusura

Costo del Biglietto : €. 2,50

Eventuali riduzioni: €. 1,25

Tipologia Evento : Visite guidate

Istituito nel maggio del 2005 e ubicato nella prestigiosa sede di Palazzo Loffredo, il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata è dedicato a Dinu Adamesteanu, figura di studioso di assoluto rilievo internazionale oltre che “fondatore” dell’archeologia lucana.
Il museo è articolato su due piani secondo un criterio cronologico e territoriale che offre al visitatore un quadro generale dell’archeologia dell’intera Regione ed un approfondimento degli eccezionali ritrovamenti del territorio di Potenza.

19/09/2015: Museo Archeologico "D. Adamasteanu"
 
 - laboratorio didattico "Le coppe del banchetto: professione restauratore" ore 9,00 - 13,00;
 - percorso museale permanente,  apertura serale straordinaria ore 20,00 - 24,00;
 - mostra temporanea "Invito a casa del principe", apertura serale straordinaria ore 20,00 - 24,00
20/09/2015:  "Villa Romana" in località Malvaccaro (Potenza) apertura sito  ore  9,00 - 13,00

Referente: Segreteria del Soprintendente: 0971/323249 / sar-bas@beniculturali.it

Ufficio Stampa: dott. Michele Saponaro : tel.0835 2562245 / mobile 3388831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Melfi 1

In visita al Museo

Museo Archeologico Nazionale “Massimo Pallottino”
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Via Castello
85025 Melfi

0972.238726

sar-bas.melfimuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato: ore 9.00 - 24.00

Domenica: ore 9.00 - 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : Euro 2.50 euro

Eventuali riduzioni: Termini di legge

Tipologia Evento : Visita guidate

Nell’ambito del percorso espositivo del Museo che è collocato nel corpo centrale del Castello di Melfi, saranno effettuate visite guidate seguendo il criterio cronologico che è di aiuto al visitatore per la migliore comprensione della storia del territorio del vulture-melfese, a partire dal periodo arcaico fino alla romanizzazione. Al primo piano sono infatti esposti nuclei di corredi funerari che documentano la frequentazione del territorio ad opera di popolazioni di cultura daunia (siti di Melfi, Lavello, Banzi) e nord lucana (siti di Ruvo del Monte e Ripacandida) in epoca arcaica e classica,VII-V sec. a.C.; salendo, al secondo piano è attestata la documentazione archeologica dalla fine del V fino a tutto il periodo dell’avvenuta romanizzazione dell’area. A piano terra del corpo centrale infine è esposto il Sarcofago c.d. di Rapolla, eccezionale monumento funerario in marmo di epoca romana , proveniente dall’Asia Minore.

Referente : dott.ssa Rosanna Ciriello, tel. 0972.238726 / mail: rosanna.ciriello@beniculturali.it

Ufficio Stampa: dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Venosa Castello

Venosa – Una Passeggiata tra mosaici di Storia

Museo Archeologico Nazionale di Venosa
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Castello Pirro del Balzo
P.zza Umberto I
85029 Venosa (Pz)

0972.36095

sar-bas.museovenosa@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato 19/09/15: la mattina, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, sono previste visite guidate al Parco Archeologico mentre dalle ore 20,00 alle ore 24,00 è prevista l’apertura serale del Museo Archeologico Nazionale.

Domenica 20/09/15, dalle ore 16,00 alle ore 20,00, apertura straordinaria dei siti normalmente chiusi con visite guidate (Catacombe Ebraiche e Parco Paleolitico di Notarchirico) nonché al Parco Archeologico.

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima la chiusura.

Costo del Biglietto : € 2,50

Eventuali riduzioni: € 1,25

Tipologia Evento :  Apertura straordinaria e visite guidate.

Per l’incremento dell’offerta e della valorizzazione del Patrimonio Culturale di Venosa, nelle due giornate sono state previste aperture straordinarie e visite guidate.

Note: Durante tutto l’anno i siti privi di presidio alla vigilanza (Catacombe e Notarchirico) vengono aperti dal personale tecnico/amministrativo dell’Ufficio che espleta attività di volontariato e affiancamento al personale A.SS.V.

Immagini: Giuseppe Elefante.

Referente: Dott. Antonio Mantrisi, tel. 0972/36095 / antonio.mantrisi@beniculturali.it

Ufficio Stampa: Sig.ra Rosa Maria Orlando, tel. 0972/36095 / rosamaria.orlando@beniculturali.it

Metaponto sala grande

Il territorio metapontino dalle prime manifestazioni preistoriche fino al periodo tardo antico

Museo Archeologico Nazionale di Metaponto
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Viale Aristea, 21
Metaponto Borgo (MT)

0835.745327

sar-bas.metapontomuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

19/09/2015 Ore: 9.00 – 13.00 ; 16.00 – 20.00

20/09/2015 Ore: 9.00 – 13.00 ; 16.00 – 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima la chiusura

Costo del Biglietto : Intero € 2.50

Eventuali riduzioni: come da normativa vigente

Tipologia Evento :  Visite guidate alle sale museali e mostre in allestimento ; Visite al Laboratorio di Restauro

Il percorso del Museo Archeologico Nazionale di Metaponto ben si adatta ad attrarre, sui temi delle GEP 2015, nuove fasce di visitatori che non conoscono ancora il quadro storico-archeologico del territorio metapontino dalle prime manifestazioni preistoriche fino al periodo tardo antico.
Il Museo si propone come ”museo del territorio”, la cui missione è quella di rendere consapevoli cittadini, studenti ed insegnanti della propria identità e storia. La sala posta all’ingresso è dedicata alla Mostra “Coloni greci ed italici:le forme dell’integrazione” e ci permette di illustrare le forme iniziali del popolamento ad opera degli Enotri-Choni durante la media Età del Bronzo e del Ferro. Con l’arrivo dei Greci dal Peloponneso durante il VII sec. a.C.

Fotografie: Nunzia Armento.

Referente geom. Vincenzo Arcuti, mobile +39 339.4328783 / vincenzo.arcuti@beniculturali.it

Ufficio Stampa: Nunzia Armento, mobile +39 339.2267087 / nunziamaria.armento@beniculturali.it

Tavole Palatine

Visite guidate ai Parchi di Metaponto.

Museo Archeologico Nazionale di Metaponto
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Viale Aristea, 21
Metaponto Borgo (MT)

0835.745327

sar-bas.metapontomuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Visita guidata

20/09/2015 ore: 9.00 - 13.00

Visita guidata al Parco Archeologico Apollo Licio, Parco del Tempio di Hera c.d. Tavole Palatine e Necropoli di Crucinia

Fotografie: Nunzia Armento.

Referente geom. Vincenzo Arcuti, mobile +39 339.4328783 / vincenzo.arcuti@beniculturali.it

Ufficio Stampa: Nunzia Armento, mobile +39 339.2267087 / nunziamaria.armento@beniculturali.it

Policoro Museo

Paesaggi e visioni antiche di Siris/Herakleia e le “vie” del cibo

Museo Nazionale della Siritide di Policoro
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Via Colombo, 8
75025 Policoro (Mt)

0835.972154

sar-bas.policoromuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Facebook Museo Nazionale della Siritide di Policoro

Sabato: ore 9,00 - 20,00

Domenica: ore 9,00 – 24,00

Orario dell’ultimo ingresso : Un ora prima della chiusura.

Costo del Biglietto : 2,50 €

Eventuali riduzioni : 1,25 € ridotto ed esenzioni previste dal regolamento

Apertura straordinaria, visite guidate al museo e al laboratorio di restauro.

Quest’anno le Giornate Europee del Patrimonio, che il Museo Nazionale della Siritide di Policoro dedicherà a questo appuntamento annuale, sono incentrate su due tematiche: IL PAESAGGIO ANTICO di Siris/Herakleia e le “VIE” del CIBO.

Oltre alle programmate visite guidate all’interno delle sale espositive, quest’anno per chi vuole visitare l’area archeologica della città antica di Siris/Herakleia sarà possibile ammirare, tempo meteo permettendo, i paesaggi meravigliosi che si potevano ammirare dall’alto del terrazzo naturale rimasto intatto nel tempo dell’Acropoli di Herakleia.

Nella Hall d’ingresso del Museo si potrà ammirare inoltre una breve documentazione fotografica dei paesaggi antichi e naturali di questi luoghi.

Un piccolo spazio sarà dedicato alle storie dell’uomo con la natura ed il suo rapporto con il cibo allestendo nella mattinata del 19, per le scuole, una dimostrazione pratica del restauro di ceramica di oggetti usati per preparare e consumare il cibo.

Foto: Giuseppe Battafarano

Referente: Geom. Giuseppe Battafarano, tel. 0835/972154 / cell. 339/5737597 / giuseppe.battafarano@beniculturali.it

Ufficio Stampa: Geom. Giuseppe Battafarano, tel. 0835/972154 / cell. 339/5737597/ giuseppe.battafarano@beniculturali.it

Grumento fig. 3

Grumentum – Viaggio nella città romana.

Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Agri
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
C.da Spineta
85050 Grumento Nova (Pz)

0975.65074

sar-bas.grumentonovamuseo@beniculturali.it
Sito web: www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato 19 settembre 2015: dalle ore 9,00 alle ore 18,00 sono previste visite guidate al Parco Archeologico e dalle ore 20,00 alle 24,00 l’apertura prolungata del Museo Archeologico Nazionale.

Domenica 20 settembre dalle ore 9,00 alle 18,00 è prevista l’apertura straordinaria dell’area dell’anfiteatro e delle terme imperiali normalmente chiuse.

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz’ora prima della chiusura

Costo del Biglietto Euro 2,50

Eventuali riduzioni: euro 1,25

Tipologia Evento : visite guidate

Per l’incremento dell’offerta e della valorizzazione del Patrimonio Culturale di Grumento Nova nelle due giornate del 19 e 20 settembre sono previste aperture straordinarie e visite guidate.

Referente : dott. Salvatore Pagliuca, tel. 0975.65074 / salvatorecorradino.pagliuca@beniculturali.it

Ufficio Stamp: geom. Rocco Albini, tel. 0975.65074 / rocco.albini@beniculturali.it

Muro Lucano 2

Il simposio e i resti organici del banchetto rituale nella sepoltura principesca della tomba 35 di Baragiano.

Museo Archeologico Nazionale di Muro Lucano
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Via Seminario 6
85054 Muro Lucano (Pz)

0976.71778

sar-bas.murolucanomuseo@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

Sabato: ore 9,00 - 13,00 / 17,30 - 24,00

Domenica: ore 9,00 – 13,00 / 17,30 – 20,00

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz’ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : gratuito

Tipologia Evento : Laboratorio didattico e visita guidata

Per l’incremento dell’offerta e della valorizzazione del Patrimonio Culturale di Muro Lucano nelle due giornate del 19 e 20 settembre sono previste aperture straordinarie, laboratori e visite guidate.
Nel dettaglio, sabato 19 settembre 2015 dalle ore 9,00 alle ore 13,00 la classe I del locale Liceo Scientifico sarà ospite del laboratorio di restauro dell’Ufficio ove avrà modo di osservare reperti (ceramica, utensili ecc.) relativi alle culture preistoriche e protostoriche del territorio; saranno illustrate le tecniche di restauro ed infine guidata ai settori del Museo afferenti alle suddette culture.
Domenica dalle ore 9,00 alle 13,00 è organizzata una visita guidata al sito lucano di Raia S.Basile e alle sue emergenze archeologiche.
Dalle 20,00 alle 24,00 di sabato 19 settembre e dalle 10,30 alle 12,30 / 17,30-20,00 di domenica 20 settembre visita guidata alla mostra temporanea ‘IL CORREDO DELL’ANAX’

Referente : dott. Salvatore Pagliuca, tel. 0976.71778 / salvatorecorradino.pagliuca@beniculturali.it

Ufficio Stampa : sig.ra Marialba Ercolani, tel. 0976.71778 / mariaalba.ercolani@beniculturali.it

Tricarico esterno

L'antica Civita di Tricarico

Sede espositiva di Palazzo Ducale
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Corso V. Veneto
75019 Tricarico (Mt)

0835.726268

sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

19/9/2015 Ore 9.00 – 13.00

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : Ingresso gratuito

Tipologia Evento : Visita guidata

L’interesse archeologico e storico del sito di Civita di Tricarico risiede nel fatto di essere una città – o una “quasi città”. E cioè di non essere soltanto una altura fortificata vuota all’interno o con case isolate. Si tratta invece di un abitato denso, almeno in certe zone, con notevole varietà di tipi di case (a pastas, a peristilio, domus di tipo romano) e di edifici anche pubblici (due templi, un grande magazzino-granaio, un edificio per banchetti comunitari).

Valorizzare il sito, vuol dire far notare questa varietà, il carattere evoluto e eccezionale di questa trama “quasi urbana”, e non accontentarsi di presentare i punti salienti delle cinte – anche se Civita di Tricarico presenta ben tre circuiti murari. Il percorso di visita include i tratti di mura visibili, la domus e il tempietto dell’acropoli, integrati nello stesso percorso.

Referente dott.ssa Maria Antonietta Carbone, mobile 342 7531092 / sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it

Ufficio Stampa dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Tricarico Palazzo Ducale 2

Antropologia di un territorio: “E fu subito Lucania”

Sede espositiva di Palazzo Ducale
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Corso V. Veneto
75019 Tricarico (Mt)

0835.726268

sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

19/9/2015 Ore 20.00

Costo del Biglietto : Ingresso gratuito

Tipologia Evento : Presentazione libro

E fu subito Lucania è una pubblicazione fotografica di Domenico Notarangelo (Edizioni Giannatelli) che ha documentato come pochi, anche sulle pagine di importanti testate giornalistiche, la Lucania che amava: la terra del dolore e della fatica, delle rughe e del sudore, dei proletari, della brava gente sempre in lotta per il riscatto. Oggi quelle fotografie riemergono dal suo poderoso archivio e tornano a vivere nelle pagine di un volume che testimonia l’antico amore per la Lucania. E per i Lucani. Ed anche l’amore sempre presente per la fotografia e per l’immagine. Quella Lucania non c’è più, la Lucania di oggi è un’altra cosa, è cambiata grazie alle strenue lotte politiche e sindacali che per lungo corso di anni animarono il panorama di questa terra. E’ di tanta storia che si testimonia, che spesso vede anche l’autore protagonista. E’ quella Lucania che restituiremo alla memoria di chi allora non c’era.

Referente: dott.ssa Maria Antonietta Carbone, mobile 342 7531092 / sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it

Ufficio Stampa: dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Tricarico 1

Nel cuore della Lucania fra Greci e indigeni

Sede espositiva di Palazzo Ducale
Soprintendenza Archeologia della Basilicata
Corso V. Veneto
75019 Tricarico (Mt)

0835.726268

sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it
www.archeobasilicata.beniculturali.it

20/9/2015 ore 16.00 - 20.00

Orario dell’ultimo ingresso : Mezz'ora prima della chiusura

Costo del Biglietto : Ingresso gratuito

Tipologia Evento : Visita guidata

In mostra il complesso rapporto instauratosi nell’antichità tra le genti insediate nel cuore dell’odierna Basilicata e i popoli di cultura greca che risalivano verso l’interno attraverso le vallate fluviali.

Referente: dott.ssa Maria Antonietta Carbone, mobile 342 7531092 / sar-bas.tricaricomostra@beniculturali.it

Ufficio Stampa: dott. Michele Saponaro, tel. 0835 2562245 / mobile 338 8831053 / michele.saponaro@beniculturali.it

Castello Lagopesole 1

Il Paesaggio e le “vie” del cibo. Pregustando ci.Bas - cibi di Basilicata

Pro Loco Castel Lagopesole
Piazza Federico II, 22
85021 Castel Lagopesole (Pz)

+39 097186251   +39 333 86 63 901

info@prolocolagopesole.it
www.prolocolagopesole.it
Twitter : Pro Loco Lagopesole
Facebook : Pro Loco Lagopesole

19/09/2015 dalle 20.00 alle 24.00

20/09/2015 dalle 9.30 alle 12.30; dalle 16.00 alle 18.30; ore 21.00

Costo del Biglietto € 8,00

Tipologia Evento : Visita guidata

In occasione delle GEP 2015 “Il Mondo di Federico II” nel Castello di Lagopesole, apre le porte ad un viaggio notturno alla scoperta dello Stupor Mundi e delle sue abitudini alimentari attraverso il percorso museale nel Quarto della Regina e nel Salone dell’Imperatore. Nella Sala delle Mostre Temporanee del museo, sarà allestita la mostra dal titolo “Il Lago senza fondo: testi, fonti, reperti per la scoperta delle ricchezze agroalimentari dell’antica Lacuspensilis”, che conclude il viaggio con un’esperienza culturale e sensoriale. Enormi cavalli faranno da base di appoggio a gigantografie di ricette medievali e descrizioni della vegetazione del territorio di riferimento; elmi-teche imponenti custodiranno i testi legati al cibo ed ai suoi utilizzi mentre il profumo delle spezie inebrierà il Salone dell’Imperatore. Degustazione di piatti rivisitati e melodie leggere accompagneranno gli ospiti verso lo spettacolo in multivisione: grazie all’alta tecnologia le pareti del castello faranno rivivere il maniero raccontando i lasciti culturali dell’Imperatore svevo.

Referente : Marcello Romano +39 347 8263 668